storia > alcuni nomi e numeri del premio scenario    
 
 
Alcuni nomi: Scena Verticale, Carlo Bruni (Area piccola), Gigi Gherzi, Roberto Corona, Miriam Bardini, Lelia Serra, Teatro dei Sassi, Mariano Dammacco (Iapigia Teatro), Davide Iodice (Liberamente), Nuova Complesso Camerata, Anna Redi, Alma Rosè, Erbamil, Teatro delle Ariette, Domenico Castaldo, Patrizio Dall’Argine, Davide Enia, M’Arte - movimenti d’arte, e – soprattutto – Emma Dante, vincitrice con la Compagnia Sud Costa Occidentale di Palermo, dell’ottava edizione del Premio, che ha rivelato lo spettacolo mPalermu come una delle espressioni più significative della scena contemporanea giovanile (e non solo).
L’ultima edizione del PREMIO UBU PER IL TEATRO ha premiato, molto significativamente, proprio due artisti emersi dall’ottava edizione del Premio Scenario: EMMA DANTE, Premio Ubu per la migliore novità italiana (per lo spettacolo Carnezzeria) e DAVIDE ENIA, Premio Speciale Ubu (per “la nascita di un nuovo cantastorie...”). Entrambi i premi riconoscono la rinascita di esperienze giovanili di nuova drammaturgia italiana che hanno trovato nell’Associazione Scenario un’ importante occasione di crescita e visibilità.
Per quantificare qualche dato: nel corso delle passate 9 EDIZIONI del Premio, l’Associazione Scenario ha vagliato oltre 1.200 PROGETTI, dei quali circa 350 sono stati presentati pubblicamente durante le varie tappe e più di 90 sono stati i progetti finalisti, presentati di fronte a un qualificato pubblico di critici, studiosi, operatori, artisti.
Se poi si considera che ogni progetto raccoglieva mediamente 3 o 4 artisti, va aggiunto che dai 3.600 ai 4.800 giovani hanno dialogato e si sono confrontati in questi anni coi soci di Scenario, ossia con persone di teatro delle generazioni precedenti, e che quanti di loro sono stati selezionati per le tappe (attorno a un migliaio e mezzo) e per le finali (oltre 300) sono stati visti da Osservatori critici e Giurie formati dai più significativi artisti, critici e studiosi sul territorio nazionale, coi quali hanno avuto in tutti i casi colloqui e scambi, e alcune volte hanno costruito relazioni destinate anche a durare nel tempo.
Hanno fatto parte dell’Osservatorio critico e della Giuria di Scenario, fra gli altri: Marco Baliani, Riccardo Caporossi, Silvio Castiglioni, Giancarlo Cobelli, Laura Curino, Emma Dante, Pippo Delbono, Iaia Forte, Raffaella Giordano, Sandro Lombardi, Anna Redi, Enzo Vetrano e, fra i critici e studiosi, Antonio Attisani, Antonio Calbi, Stefania Chinzari, Sergio Colomba, Piergiorgio Giacchè, Gerardo Guccini, Massimo Marino, Renato Palazzi, Andrea Porcheddu, Paolo Ruffini, Cristina Valenti, Cristina Ventrucci, Nicola Viesti.

>> un panorama mutato

>> 18 anni e 10 edizioni fa

 
chi siamo | storia | premio scenario | premio scenario infanzia | premio ustica per il teatro | tournees | scenario news | contatti  
  credits